Effetti anti-proliferativi di medicinali omeopatici su cellule cancerose.

In Homeopathy (2013) 102, 274-282 è  pubblicato un articolo che fornisce evidenza preliminare di laboratorio riguardo alla potenziale attività anti-neoplastica di alcuni medicinali omeopatici.

Sono stati studiati tre medicinali omeopatici: Sarsaparilla su cellule umane di adenocarcinoma renale, Ruta graveolens su cellule umane di cancro colonrettale e Phytolacca decandra su cellule umane di carcinoma mammario.

Le preparazioni in Tintura Madre e in potenze omeopatiche ultramolecolari (30CH, 200CH, MCH, 10MCH) hanno mostrato effetti altamente significativi sulle rispettive linee cellulari, producendo citotossicità e diminuzione della proliferazione cellulare. Gli effetti erano maggiori con le Tinture Madre e la 30CH, ma presenti e persistenti anche con le altre diluizioni ultramolecolari.

Nelle colture cellulari trattate con i medicinali omeopatici erano evidenti segni di apoptosi, con diminuzione del volume cellulare, addensamento della cromatina e frammentazione del DNA. Tutti i medicinali mostravano anche attività antiproliferativa sulle rispettive linee cellulari in coltura.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.