Lo zucchero può creare dipendenza?

Ad affermare che lo zucchero può creare dipendenza è il Ministro della Salute olandese. La notizia potete leggerla in questo articolo in italiano, oppure in inglese con qualche informazione aggiuntiva.

Il Ministro avrà buoni motivi e buone fonti per fare questa affermazione, che a prima vista potrebbe sembrare eccessiva. Qualcosa di vero deve esserci.

Ho pensato ad alcuni pazienti che sono stati per 1-2 mesi senza assumere zucchero o alimenti che lo contengono; quando incominciano a reintegrare lo zucchero nella dieta, spesso riferiscono che più ne assumono più lo desiderano, zucchero chiama zucchero, e un certo equilibrio non solo metabolico viene turbato.

La nostra dieta è così infarcita di zuccheri semplici, in particolare il saccarosio, che forse non ci accorgiamo dell’impatto che ha sul nostro organismo se non ce ne priviamo per un certo periodo e facciamo esperienza della differenza.

In generale potremmo dire che l’ideale sarebbe potersi alimentare con cibi naturali che non hanno subito processi di raffinazione; pensiamo appunto allo zucchero, ma anche ai cereali, che dovrebbero rimanere integrali.

E’ mia convinzione che lo zucchero integrale di canna abbia un impatto migliore sull’organismo, rispetto allo zucchero bianco raffinato.

Siccome a volte non è chiaro cosa si intenda per zucchero integrale di canna, per dare qualche immagine di esempio metto un link ad uno dei tanti siti che commerciano questi prodotti.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.