La Legge di Hering

Costantine Hering (1800-1880) è uno dei medici omeopati più importanti nella storia dell’omeopatia.
Costantine Hering

Oltre ai molti scritti e all’opera fondamentale della Materia Medica Omeopatica (Guiding Symptoms) a lui viene attribuita la codifica di alcune regole che descrivono il comportamento dell’organismo e l’evoluzione dei sintomi nel processo di guarigione, che procedono:

  1. dalle parti alte dell’organismo verso il basso
  2. da organi più importanti verso quelli meno importanti nell’economia dell’organismo
  3. dall’interno verso l’esterno
  4. da sintomi più recenti a sintomi più vecchi

Significa che, in un percorso terapeutico che procede verso la guarigione, si possono verificare una o più delle condizioni sopra riportate, a conferma della corretta direzione della cura.

Proviamo a spiegare brevemente i vari punti con alcuni esempi:

  1. se è presente un’eruzione cutanea distribuita in varie parti del corpo, la guarigione inizierà dalle parti alte del corpo e procederà verso quelle più basse, quindi si libereranno prima la testa e le braccia e progressivamente anche il tronco e gli arti inferiori
  2. se è presente una patologia a carico dei bronchi, asma, sindromi catarrali, il processo di guarigione potrebbe portare più in superficie i sintomi e quindi il paziente, in una fase intermedia del percorso, potrebbe trovarsi libero da patologia bronchiale ed essere invece afflitto da patologie catarrali a carico delle alte vie respiratorie
  3. un paziente che soffre di asma bronchiale potrebbe trovarsi libero da tale patologia e osservare la comparsa di disturbi, eruzioni, a carico della cute. Ovviamente la prosecuzione della cura porterà a guarigione anche la cute.
  4. il paziente può osservare la scomparsa dei disturbi più recenti, per i quali ha chiesto aiuto al medico, e vedere ricomparire sintomi precedenti in ordine temporale. Questo processo a ritroso può riguardare la ricomparsa di sintomi progressivamente sempre più indietro nella storia del paziente, sino alla completa risoluzione del percorso patologico.

Questi comportamenti reattivi dell’organismo, durante il percorso di guarigione, non sono peculiari solo della terapia omeopatica, ma appartengono ai processi fisiopatologici dell’organismo e possono essere osservati anche durante altri approcci terapeutici che basino la loro azione sull’attivazione della reattività dell’organismo.

E’ importante osservare che, se durante qualunque percorso terapeutico, con qualunque medicinale o stimolo, si osservano i sintomi procedere in direzioni opposte a quelle descritte nella Legge di Hering, il terapeuta deve modificare la terapia, poiché essa sta portando l’organismo in direzione opposta alla guarigione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.